Le nuove regole di registrazione delle imposte

Le nuove regole di registrazione delle imposte

Le nuove regole di registrazione delle imposte
Публикация: 12.08.2015 19:05:00
просмотров: 87

     Dal 1 ° giugno 2014 sono cambiate di registrazione, ipotecarie e catastali, le tasse per l'acquisto di immobili sulla base monetaria e sono stati aboliti quasi tutti i vantaggi.

     La modifica di legge non ha influenzato l'ordine e l'aliquota IVA per l'acquisto di immobili, tuttavia, di registrazione, ipotecarie e catastali imposte (nel caso in cui ha acquisito la proprietà è soggetto a tassazione di IVA) è salito da 168 a 200 euro.

Il venditore

L'acquirente

IVA

L'imposta

di bollo

Mutuo

raccolta

Catastale raccolta

Marca

Tassa di iscrizione di registrazione

Privato

Qualsiasi

(senza benefici)

No

9%

(min.

1000 euro)

50 euro

50 euro

No

No

Privato

(regime «Prima casa»)

No

2%

(min. 1000 euro)

50 euro

50 euro

No

No

La società di costruzioni entro 5 anni dalla data di completamento della costruzione

Qualsiasi

(senza benefici)

10%

(22% sugli immobili di Lusso )

200 euro

200 euro

200 euro

230 euro

90 euro

Privato (regime «Prima casa»)

4%

200 euro

200 euro

200 euro

230 euro

90 euro

La società di costruzioni dopo 5 anni dal completamento dei lavori di costruzione  (con la condizione del venditore «imposizione di IVA»)

Il debitore IVA

10%

(22% sugli immobili di Lusso)

200 euro

200 euro

200 euro

230 euro

90 euro

Privato (senza benefici)

10%

200 euro

200 euro

200 euro

230 euro

90 euro

Privato (regime «Prima casa»)

4%

200 euro

200 euro

200 euro

230 euro

90 euro

La società di costruzioni dopo 5 anni dal termine dei lavori (senza condizioni del venditore «imposizione di IVA»

Qualsiasi

(senza benefici)

No

9%

(min. 1000 euro)

50 euro

50 euro

No

No

Privato (regime «prima casa»)

No

2% (min. 1000 euro)

50 euro

50 euro

No

No

Un'altra società

Qualsiasi (senza benefici)

No

9% (min. 1000 euro)

50 euro

50 euro

No

No

Privat (regime «prima casa»)

No

2% (min. 1000 euro)

50 euro

50 euro

No

No

 

     La base per il calcolo delle tasse è considerato il prezzo indicato nel contratto di vendita.  

     Questa regola è valida per i contribuenti IVA, per coloro che l'IVA non dovrebbe pagare per legge, c'è un'importante eccezione.   

     Le persone fisiche, che non sono soggette ad IVA, possono scegliere come base imponibile catastale il valore dell'oggetto, indipendentemente dal costo di acquisizione, specificato nel contratto di vendita. Per l'acquirente è un vantaggio notevole, così come il valore catastale di solito inferiore a quella reale, e quindi l'importo delle tasse da pagare sarà inferiore.   

 

 


Комментарии
Iscriviti alla newsletter Italia Facile la protezione dei dati la protezione dei dati