It / Su Italia / News / I cittadini stranieri in possesso di più di 500 000 aziende

I cittadini stranieri in possesso di più di 500 000 aziende

Secondo i dati di UNIONCAMERE: 8.7% delle aziende in Italia gestito da immigrati. Il più popolare settori per aprire un'attività fra gli immigrati sono il commercio e l'edilizia. La crisi non ha fermato la crescita di successo di imprese straniere in Italia. Attualmente gli immigrati possiedono 524 000 aziende del paese, che in percentuale è 8.7% da tutte le aziende che lavorano in Italia. Secondo i dati Unioncamere/ Infocamere incremento annuo del numero di imprese straniere pari a 28.000 unità (+ 5.6%). Rispetto al 2013, il numero di iscrizioni di nuove imprese straniere in camera di Commercio Italia è aumentato del 6,8%, mentre il numero delle imprese italiane è diminuito del 5.5%. Per quanto riguarda i settori di attività imprenditoriale degli immigrati, le imprese di stranieri che lavorano in Italia, è suddivisa nei seguenti settori: nel settore del commercio lavorano più di 188 000 aziende, 35.8% del totale, in costruzione - quasi 128 000 (24.3%), nel settore del noleggio, del turismo e dei servizi alle imprese- 15.4%. Geograficamente società immigrati sono concentrati nelle regioni centrali e settentrionali d'Italia (77.8%). Lombardia e Lazio sono le principali aree di insediamento degli immigrati - di conseguenza sono le regioni con il più alto numero di imprese straniere: 167 000 aziende, quasi un terzo ambito nazionale (31.8%), concentrati in Lombardia.





Torna indietro